NUOVI TESORI: GIOIELLI IN AVORIO VEGETALE!

Parola d'ordine: AVORIO VEGETALE!

Dimentica le zanne degli elefanti, si tratta stavolta di un materiale di origine vegetale. Si chiama tagua ed è un materiale molto particolare con il quale è possibile ottenere svariate tipologie di lavorazioni. A vedersi è simile all'avorio naturale e l'effetto rimane sicuramente affascinante.

 

 

Micro sculture realizzate a tiratura limitata diventano il connubio perfetto per essere creativamente attivi nell'ambito del bijoux e per lavorare a sostegno del nostro mondo.

 

É il caso di Delphine Jaulhac, designer francese di gioielli, che ha pensato di unire la tradizione scultorea del padre al suo impegno a favore dell'ambiente: nascono così creazioni totalmente hand-made utilizzando soltanto la purissima tagua. Un omaggio all'arte orafa e all'ambiente che ci circonda.

 

 

La tagua, o corozo, è un materiale ricavato dai semi di una palma che cresce nella foresta pluviale del Sud America.

Fatti essiccare al sole, i semi della pianta hanno consistenza e colore dell'avorio originale.

 

 

A cura di Architettura Ecosostenibile 


ARTICOLI CORRELATI


COMMENTA ADESSO!

Scrivi commento

Commenti: 0