COME CREARE UN GIOIELLO IN VETROFUSIONE

Tramite la tecnica della Vetrofusione è possibile realizzare bijoux la cui bellezza risiede nella forma e nei colori, caratteristiche che rendono questi oggetti unici.

L'irregolarità ricercata di alcune realizzazioni fa si che chi sceglie un gioiello in vetro abbia la garanzia dell'originalità e di un oggetto irripetibile. Tuttavia è possibile realizzare un bijou in vetro seguendo varie tecniche oltre alla vetrofusione: con la tecnica del patè de verrè comunemente chiamata pasta di vetro oppure con la tecnica Muranese, ovvero perle a lume, oppure ancora con l'antica tecnica Tiffany.

 

Gli storici fanno risalire i primi manufatti ottenuti con la tecnica della Vetrofusione al 2000 a.C.

La scoperta di tale tecnica avvenne probabilmente con l'esposizione casuale di materie silicee al calore di una fiamma. Gli egizi e i romani furono i più prolifici nell'applicare questa tecnica per la fabbricazione di suppellettili e di oggetti ornamentali e molti di questi sono oggi conservati  nei musei di tutto il mondo. Fra il 1500 a.C. e il 500 d.C. la vetrofusione fu molto diffusa; in seguito venne abbandonata a favore della tecnica della soffiatura, molto più adatta alla produzione di bicchieri. A partire dagli anni '70 la vetrofusione è stata riscoperta come forma di espressione artistica e molti laboratori di legatura a piombo iniziarono a sperimentare contribuendo alla diffusione dall'America all'Europa.

 

COMINCIAMO!

Gli attrezzi base necessari per la realizzazione di un bijou in Vetrofusione sono:

  • il tagliavetro
  • le pinze apri taglio
  • una mola di vetro
  • piccole lastre di vetro colorato
  • fibra
  • forno da Vetrofusione (ricordati che il vetro fonde a 880°C circa)
  • occhiali
  • quanti
  • mascherina

1. DISEGNO E TAGLIO DEL VETRO

Produrre un gioiello in vetrofusione è semplice, interessante e soprattutto creativo.

Si parte dal progetto cartaceo, per decidere la forma e il colore desiderato. 
Si procede con il taglio su vetro del modello da noi progettato, utilizzando il colore adatto.

 

2. INFORNIAMO!

Inserisci adesso in forno la polvere distaccante, in modo che il vetro non si attacchi alla base del forno. 

Quindi inforna il gioiello, posizionandolo con cautela sulla polvere. Alla temperatura di 800°C avrai il punto di fusione.

Una volta raffreddato il forno, possiamo prendere il manufatto che adesso è pronto per essere montato.

 

a cura di Oriana Tenaglia


ARTICOLI CORRELATI


COMMENTA ADESSO!

Scrivi commento

Commenti: 0