QUANDO LA TECNOLOGIA DIVENTA PREZIOSA!

Giochi di luci, volumi eccentrici, ombre e atmosfere calde si mischiano nell’ambiente, vuoti e pieni si alternano in un rincorrersi continuo. Accesi i riflettori ci accorgiamo che la magia di cui siamo appena stati gli spettatori, è stata realizzata con bobine, condensatori, interruttori, cinescopi. L’avreste mai detto?

 

RICICLART-I è il nuovo progetto di Medea Camuso e della sua famiglia, i quali hanno deciso di esplorare, come in un viaggio fantastico, gli interni di elettrodomestici non più utilizzati. Hanno conosciuto così un mondo colorato e prezioso al contempo, fatto di micro chip, emissori di raggi infrarossi, processori, hard disk, i cui materiali risultano essere in rame, oro, ceramica.

 

Il Laboratorio di arti manuali ha l’obiettivo di sfornare opere funzionali e uniche insieme. Ogni creazione risulta infatti non ripetibile e ciò gli conferisce maggior valore. Il lavoro comincia con un accurata ricerca fra gli elettrodomestici in disuso portati dai concittadini o trovate nelle apposite discariche; questi vengono aperti e ha inizio l’esplorazione, dal quale viaggio si è soliti portare un bel bottino di materiali. Il tesoro trovato viene interpretato da Medea, dalla quale scaturisce l’idea di creare qualcosa di nuovo, viene poi studiata la fattibilità della realizzazione e ci si mette subito al lavoro!

 

Quei materiali che solitamente neanche vediamo nei nostri elettrodomestici, perché nascosti al suo interno, possono oggi trovare nuova funzionalità nei laboratori di RICICLART-I.

State pensando anche voi la stessa cosa? Cosa ci sarà dentro quel vecchio televisore da buttare? Scoprilo.

Troveremo presto le loro creazioni esposte alla prossima edizione (settembre) di Eco-Pink a Londra.

 

 

A cura di Serena Ciarcià.

 


ARTICOLI CORRELATI


COMMENTA ADESSO!

Scrivi commento

Commenti: 0