CUORE DI MAGLIA. OPERAZIONE EMILIA

“Cuore di maglia” è solidarietà e unione, è un gruppo di donne accomunate dalla passione per il lavoro a maglia e dalla voglia di aiutare il prossimo. Nasce nel 2008 da un idea di Laura Nani e da allora sono centinaia le donne che prendono parte al gruppo. I manufatti realizzati sono spesso destinati ad un pubblico molto piccolo: trattasi  infatti di scarpine e cappellini creati appositamente per scaldare i bimbi nati pretermine, copertine e corredini per aiutare le famiglie in difficoltà, tutti realizzati a mano con fibre naturali quali lana purissima, cashmere e merinos.

Le creazioni raccolte sono raccolte e smistati in centri di accoglienza, alcune sono state destinate ai bambini vittime del Terremoto in Abruzzo, altre alle famiglie vittime dell’alluvione in Liguria, moltissime nei reparti di Terapia Intensiva Neonatali in tutta Italia. Oggi Cuore di Maglia è presente in circa 30 Ospedali Italiani e in 5 Centri di Aiuto alla Vita, dove vengono programmate consegne mensili o semestrali. Un iniziativa straordinaria che rende utile una passione ai fini del benessere della collettività. Per condividere non solo una passione ma anche una Gioia.

 

Oggi Cuore di Maglia propone un nuovo programma di lavoro ideato stavolta per dare conforto ai bambini che in queste giornate vivono nelle ‘Tendopoli’ dell’Emilia Romagna a causa del forte Terremoto avvenuto fino a ieri notte.

UNCINETTO ALLE MANI... ECCO COME PARTECIPARE!

Operazione Emilia: in cosa consiste?

Prepariamo con le nostre mani, ai ferri e uncinetto, corredini per bambini, cuciamo lenzuolini da lettino e da culla, facciamo piccoli pupazzi. Noi nasciamo come gruppo di knitters, cioè di donne che lavorano a maglia, ma eccezionalmente per il terremoto in Emilia abbiamo pensato di raccogliere anche indumenti per bambini, da 0 a 3 anni, che dirotteremo poi alla parrocchia SS. Annunziata di Genova Sturla. In collaborazione con Don Valentino, che curerà personalmente la consegna.

 

Chi può partecipare e con quali manufatti?

Può partecipare chiunque senta il desiderio di dare una mano. Vanno bene vestiti per bambini in ottimo stato, lavati, stirati e imbustati.

Per quanto riguarda gli indumenti fatti a mano, copertine di cotone, golfini in cotone, pantaloncini e berrettini, sempre di cotone. E lenzuolini e bavaglini, accappatoi…tutto quello che puù servire a un bambino.

 

A chi sono destinati i prodotti realizzati?

Ai bambini. Noi pensiamo ai bambini. In uno dei pacchi abbiamo anche inserito pastelli e album da colorare, per i bambini già in età scolare.

 

C’è un termine di scadenza?

Una scadenza vera e propria non c’è. Sappiamo che serve tutto e che moltissime organizzazioni come al nostra sta mandando tanti aiuti e questo ci fa felici. Diciamo che teniamo fede alle richieste che ci vengono fatte, e quando ci diranno di sospendere la raccolta, sospenderemo. Ma per ora, andiamo avanti.

 

Avete programmato un metodo che consente a chi riceverà il dono di mettersi in contatto con voi?

No, in realtà no. Nella fretta di metterci subito all’opera nell’emergenza non ci abbiamo pensato. E in effetti, forse nemmeno serve. Siamo felici di poter fare qualcosa e di essere una piccolissima parte di aiuto in una tragedia enorme e di coinvolgere tante persone. 

 

E' possibile spedire i manufatti a:

Cuore di Maglia
Via XXIV Maggio 15
15121 Alessandria
Sulla scatola o sulla busta indicate Operazione Emilia. 

 

Per dettagli e info contattare: cuore@cuoredimaglia.it 

o visitare il sito Cuore di Maglia

 

 

Grazie a Laura Nani per l'intervista.




Scrivi commento

Commenti: 0