GIOIELLI & DINTORNI. Arte da indossare

In un contesto di atmosfera newyorkese, quale la GARD, Galleria Arte Roma Design, prende il via l’undicesima edizione de “GIOIELLI & DINTORNI. Gioielli da indossare”. Sono stati selezionati con cura pochi designer emergenti e talentuosi che, per l’occasione, hanno creato pezzi unici, sperimentando nuovi volumi e materiali per inventare inediti oggetti indossabili. L’intera mostra è dedicata agli oggetti contraddistintivi della nostra epoca che possono essere indossati: in prima linea il gioiello d’artista, in seconda battuta il bijoux nato dai materiali più insoliti e infine un occhio di riguardo per l’abito.

 

Risulta interessante l’utilizzo dei materiali utilizzati che spaziano dai più preziosi ai più poveri. Gli artisti hanno infatti, per l’occasione, progettato opere realizzate in argento, in resina, cartapesta, materiali plastici, stoffe, carta e materiali di scarto rielaborati. Altrettanto degna di attenzione risulta la funzionalità che ogni artista è riuscito a dare al proprio oggetto con spirito di innovazione rendendo l’intera mostra contemporanea e al contempo d’avanguardia.

 

Il filone portante dell’esposizione ben si sposa con l’atmosfera della galleria. La Galleria Arte Roma Design, nasce infatti nel 1995 con l’intento di diffondere le opere di arte e design di artisti e designer emergenti ed è oggi apprezzata anche per la qualità dei propri spazi espositivi dislocati su due piani: uno in open space con grandi vetrate e il secondo dall’atmosfera newyorchese di Soho e Chelsea. Sono oggi circa ottocento le figure che operano nel settore artistico, tra architetti, designer, artisti e artigiani, che partecipano a rendere GARD unica a Roma.

Abiti da sposa e da sera sono le creazioni di Maya di Lello, unica stilista selezionata per la mostra. Architetture leggere e linee fluide caratterizzano i capi, realizzati con materiale di recupero quali sete e chiffon, dell’intera collezione.

 

Mor -Bi-Ci è la collezione di bijoux ideata da Sonia Mazzoli che ha rivolto lo studio progettuale al ri-utilizzo artistico delle con camere d'aria di biciclette forate.

 

Golosi bijoux sono stati creati dalla giovane artista Jennifer Albertini: si tratta di una parure composta da orecchini e collana, realizzati con morbide caramelle da Luna Park, applicate su un supporto di cotone e alcantara, e poi vetrificate.

 

Borse poli-funzionali sono le opere presentate da Cat-B, artista di origine tedesca che oggi vive nella Caput Mundi. L’elemento circolare da lei ideato funge da manico ed è staccabile dal corpo borsa per trasformarsi così in un bracciale ornamentale.

 

Coloratissime e insolite le collezioni presentate dal gruppo E-Vasiva: bijoux realizzati interamente con palloncini da party. Monocromatiche o multi-color sono bracciali, collane, orecchini ed anelli dedicati alla salvaguardia del benessere planetario e per questo al riciclo di materiale di scarto.

 

Cocktail bijoux sono i componenti della collezione presentata da Valeria Casella. Architetto di professione con la passione per il monile, ha stregato i visitatori con le sue creazioni, in cui ha accostato la lavorazione dell’argento in cera persa a pietre dure e ad elementi realizzati in vetro fusione.

 

Micro sculture in argento da indossare sono i gioielli firmati Fiorella Mattoni, dedicate al nostro pianeta: terra, luna, fuoco, aria e acqua.

 

Cinzi@, artista romana, ha presentato gioielli dal gusto tradizionale caratterizzati dall’uso di perle, argento e vetro artistico.

 

Anemone è la creazione must presentata da Ester Motta: cristalli e fili d’argento danno vita ad eleganti spille.

 

 

 

Dal 1 al 24 Giugno,

presso la GARD, Via Dei Conciatori 3/i(giardino interno) – Roma(Metro Piramide)

 

Scrivi commento

Commenti: 0